ECOBONUS COSA SI DEVE SAPERE

ECOBONUS COSA SI DEVE SAPERE

Ecobonus per la riqualificazione energetica degli edifici, tutto ciò che devi sapere

In attesa di sapere se con la legge di stabilità 2019 arriverà la ventilata proroga triennale per il 2019, per la riqualificazione energetica degli edifici, facciamo il punto della situazione sulle attuali detrazioni.

Ecobonus riqualificazione energetica

L’ecobonus consiste in detrazioni Irpef in percentuale dal 65% al 75%  per la riqualificazione energetica degli edifici esistenti.  In generale, le detrazioni sono riconosciute per:

  • la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento
  • il miglioramento termico dell’edificio (coibentazioni – pavimenti – finestre, comprensive di infissi)
  • l’installazione di pannelli solari
  • la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

Detrazione 65 ecobonus riqualificazione energetica

Per la maggior parte di questi interventi la legge 205/2017 (legge di bilancio 2018) ha prorogato la detrazione, nella misura del 65%, al 31 dicembre 2018, per altri l’ha ridotta al 50%.

In particolare, dal 1° gennaio 2018 la detrazione è pari al 50% per le seguenti spese:

  • acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi e di schermature solari
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto (dal 2018 gli impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza inferiore alla classe A sono esclusi dall’agevolazione. Se, invece, oltre ad essere in classe A, sono anche dotate di sistemi di termoregolazione evoluti è riconosciuta la detrazione più elevata del 65%.)
  • acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

Ecobonus per la riqualificazione energetica 2018 dei condomini

Regole, tempi e misure diverse sono previste, invece, per gli interventi effettuati sulle parti comuni degli edifici condominiali o che interessino tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio. Per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021, per questi interventi si possono usufruire detrazioni più elevate (del 70 o del 75%) quando si riescono a conseguire determinati indici di prestazione energetica. 

Interventi di riqualificazione energetica per l’ecobonus

Sul sito dell’Enea è stato pubblicato un utile vademecum che riepiloga tutti i lavori incentivati, con i requisiti tecnici richiesti e la documentazione da approntare. I lavori per cui si ha diritto alla detrazione per la riqualificazione energetica sono i seguenti:

  • Parti comuni condominiali (detrazioni del 70 e 75 percento)
  •  Serramenti e infissi
  • Caldaie a condensazione
  • Collettori solari
  • Pompe di calore
  • Coibentazione strutture
  • Riqualificazione globale
  • Caldaie a biomassa
  • Schermature solari
  • Building automation
  • Sistemi ibridi
  • Microcogeneratori