CIR: COSA SONO?

CIR: COSA SONO?

 

Cosa sono i Cir, i titoli di Stato detassati per contrastare la crescita dello spread

Si chiamano Cir (acronimo di Conti individuali di risparmio) e nelle idee del governo sono la chiave per combattere lo spread. L’ipotesi più probabile al momento è che l’acquisto di questi titoli di Stato sia esente da tasse. Ma gli incentivi non finiscono qui.

Oltre a detassare completamente gli acquisti privati di Btp, infatti, si garantirebbe un credito di imposta al 3,5% rispetto all’attuale tassazione al 12,5%. Inoltre, il “pacchetto” di inventivi tocca anche altri campi, chi acquista Cir beneficerà di una detrazione ai fini Irpef del 23% (fino a un massimo di 3.000 euro di investimento pro capite).

Incentivando l’acquisto di titoli di stato da parte dei contribuenti italiani, l’esecutivo intende contrastare la fuga degli investitori stranieri e il conseguente incremento dello spread. Le nuove modalità di acquisto dei Cir dovrebbero essere inserite nel Decreto leggo collegato alla prossima legge di Bilancio.

Franco Fiorenzato